Albarese | Parco Naturale delle Maremma

Capalbio


Colline Metallifere


la costa Toscana

Crete Senesi

         
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Grosseto


Manciano


Montagnola Senese

         Walking in the Montagnola senese


Montalcino

Monte Amiata

Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

The Siena Duomo

The Mosaic floor and the Porta del Cielo

Libreria Piccolomini

The cript



Sorano

Sovana

Val d'Elsa

          San Gimignano

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          Sant'Antimo

          San Quirico d'Orcia

          Radicofani

          Walking in the Val d'Orcia


Val di Chiana

         Montepulciano

         Montefollonico


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 
Art in Tuscany

 

Grande croce del Maestro di San Francesco, Chiesa di San Francesco Arezzo (particolare della Madonna[1]

 

Toacana ] Galleria di immagini  
     
   
Grande croce del Maestro di San Francesco, Chiesa di San Francesco Arezzo (particolare della Madonna)

   
   

La Basilica di San Francesco, famosa soprattutto per le Storie della Vera Croce, un ciclo di affreschi di Piero della Francesca, contiene anche un crocifisso magnifico del Maestro di San Francesco, un contemporaneo di Cimabue.
I bracci della croce sono decorati con un Mater dolorosa è un San Giovanni Evangelista che, in modo piuttosto curioso, volge lo sguardo verso l’esterno perché non può supportare la vista della sofferenza di Gesù [2].

 

Maestro di San Francesco, Il Christus patiens crocifisso, Basilica di San Francesco, Arezzo

Maestro di San Francesco, Il Christus patiens crocifisso, Basilica di San Francesco, Arezzo (4)

 

Come il Crocifisso di Castiglion Fiorentino, la rappresentazione della Croce dipinta, riprende la tipologia del Christus Patiens, d’ispirazione bizantina, dove il dolore e la morte di Gesù sono sottolineati dalla testa reclinata sulla spalla e dall’arcatura del corpo [3].
Nelle tabelle alle estremità dei bracci orizzontali sono rappresentati la Madonna e san Giovanni dolenti, nella tabella superiore l’Assunta tra due angeli e, ai piedi di Cristo, una figura femminile dal capo coperto adorante le stimmate che si è sempre ritenuta la Maddalena. Tra le sue maggiori peculiarità sono le straordinarie, e finora uniche, vene nelle braccia e nelle gambe del Cristo, condotte in stucco a rilievo come se ne conosce solo in scultura, un vero effetto speciale per avvicinare il fedele alla natura umana di Cristo crocifisso [3].



   
   

Immagini Grande croce del Maestro di San Francesco

 

   
Grande croce del Maestro di San Francesco, Chiesa di San Francesco Arezzo   Grande croce del Maestro di San Francesco, Chiesa di San Francesco Arezzo (particolare del Cristo, Christus patiens)   Grande croce del Maestro di San Francesco, Chiesa di San Francesco Arezzo (dettaglio)

Dettagli del Grande croce del Maestro di San Francesco, Chiesa di San Francesco Arezzo

 

 

 
   

Crocifissi dipinti nel basso Medioevo italiano

 

 

   
Crocifisso del Cristo trionfante, Castiglion Fiorentino, Pinacoteca Comunale   Maestro di San Francesco, 1272, tempera e oro su tavola, 410 × 328 cm, Galleria nazionale dell'Umbria, Perugia   Crocifisso dipinto, Chiesa di sant'Angelo al Cassero( Pinacoteca), Castiglion Fiorentino
Crocifisso del Cristo trionfante, Castiglion Fiorentino, Pinacoteca Comunale   Maestro di San Francesco, 1272, tempera e oro su tavola, 410 × 328 cm, Galleria nazionale dell'Umbria, Perugia  

Crocifisso dipinto, Chiesa di sant'Angelo al Cassero (Pinacoteca), Castiglion Fiorentino

 

 


[1] Foto tratta da Isabella Droandi, Per la pittura del Duecento nell’Aretino, in “ARTE IN TERRA D’AREZZO. IL MEDIOEVO” a cura di Marco Collareta e Paola Refice, Firenze 2010.
[2] Damien Wigny, Toscane. 1, Arezzo, Cortone, Casentino, Sancepolcro, Fonds Mercator, Brussel, 2013, p. 335.
[3] Isabella Droandi, Per la pittura del Duecento nell’Aretino, in “ARTE IN TERRA D’AREZZO. IL MEDIOEVO” a cura di Marco Collareta e Paola Refice, Firenze 2010, pp. 181-206. Cfr. Violi 2007, p 186.
[4] Foto di Traveling in Tuscany © All rights reserved.


Bibliografia

Nicoletta Matteuzzi, Affreschi agiografici iconico-narrativi in Toscana (1320-1490), UniversitÓ degli studi di Firenze, Firenze, 2013

Isabella Droandi, Per la pittura del Duecento nell’Aretino, in “ARTE IN TERRA D’AREZZO. IL MEDIOEVO” a cura di Marco Collareta e Paola Refice, Firenze 2010, pp. 181-206

Elvio Lunghi, Il Crocefisso di Giunta Pisano e l'icona del Maestro di San Francesco alla Porziuncola, Assisi 1995. ISBN 8827003002

Enio Sindona, Cimabue e il momento figurativo pregiottesco, Rizzoli Editore, Milano, 1975.

Damien Wigny, Toscane. 1, Arezzo, Cortone, Casentino, Sancepolcro, Fonds Mercator, Brussel, 2013



Art in Tuscany | Master of Saint Francis


 

 

 


La casa vacanze Podere Santa Pia si trova in Maremma toscana, nel comune di Cinigiano, vicino a Montalcino e l'Abbazzia Sant'Antimo, in mezzo a una natura intatta, circondata da colline, prati, boschi e la macchia mediterranea.
La Maremma Toscana offre al turista un'incredibile varieta' di situazioni, colori ed emozioni. Un mix perfetto di mare, campagna, collina e montagna che ben si presta ad essere "esplorato" in qualunque periodo dell'anno. Si possono fare passeggiate alla scoperta dell'antico sentiero una volta usato per raggiungere Cinigiano, oppure salendo al Poggio all'Olmo e all'Amiata, vecchio vulcano di 1800 m.
“Se ti senti stanco di te stesso e hai bisogno di ritrovare te stesso, lavarti dei dubbi, non c’è posto migliore della Toscana d’autunno” [ORIANA FALLACI].


Turismo e vacanze in Toscana | Podere Santa Pia | Residenze per artisti



     
Shadows on Podere Santa Pia
Colline sotto Podere Santa Pia con ampia vista sulla Maremma Grossetana
Colline sotto Podere Santa Pia

Casa vacanze

 

 

Colline sotto Podere Santa Pia con ampia vista sulla Maremma Grossetana

 

Colline sotto Podere Santa Pia

 

 

Podere Santa Pia ligt in het hart van de Toscaanse Maremma (Februari) Natuurhuis Podere Santa Pia, in de Toscaanse Maremma Vakantiehuis Podere Santa Pia, in de Toscaanse Maremma (Castiglioncello Bandini

Podere Santa Pia è un casolare interamente in pietra, è posto in posizione estremamente panoramica con ampia vista sulla Maremma Grossetana