Alberese | Parco Naturale delle Maremma

Capalbio


Colline Metallifere


la costa Toscana

         Walking along the Tuscan coast

Crete Senesi

        Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Grosseto


Manciano


Montagnola Senese

         Walking in the Montagnola senese


Montalcino

Monte Amiata

         Walking on Monte Amiata

Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

Ospedale Santa Maria della Scala

Sorano

Sovana

Val d'Elsa

          San Gimignano

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          Sant'Antimo

          San Quirico d'Orcia

          Radicofani

          Walking in the Val d'Orcia


Val di Chiana

         Montepulciano

         Montefollonico


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 
La Costa Toscana

/

La Riserva Naturale della Diaccia Botrona (0)


Toacana ] Galleria di immagini  
     
   

La Riserva Naturale della Diaccia Botrona - The Natural Reserve of Diaccia Botrona

   
   

La Diaccia Botrona rappresenta l'ultimo lembo del Padule di Castiglione della Pescaia e si estende su una superficie di 1273 ettari. La Casa Rossa Ximenes è oggi Museo multimediale e Centro Visite a servizio della Riserva Naturale.
L'area protetta è ciò che rimane dell'antico Lago Prile o lago Preglio, (lat: Lacus Prelius et Lacus Prilius vel Lacus Prilis) vastissimo bacino lacustre che nei secoli scorsi occupava quasi interamente questa zona di pianura e che è stato quasi interamente prosciugato a seguito delle grandi opere di bonifica iniziate dai Lorena nel Settecento attraverso lavori di canalizzazione delle acque per eliminare definitivamente la malaria.

Nel cuore della riserva naturale, in località Isola Clodia, si trovano alcune testimonianze di epoca romana e i resti dell'Abbazia di San Pancrazio al Fango di origini medievali.

 

L'abbazia di San Pancrazio al Fango

L'abbazia di San Pancrazio al Fango

 

La Riserva è situata nella parte centrale della Provincia di Grosseto, lato mare ad una distanza di circa 5 km in linea d'aria da Grosseto. Il territorio si presenta come l'ultimo lembo del Padule di Castiglione, inizialmente occupato da un seno marino (Porto Traiano dei Romani) e poi lago e laguna: la Riserva naturale include la vasta zona palustre compresa tra il fiume Bruna ed il tratto di pineta lungo la strada Castiglione-Marina di Grosseto, oltre alla pineta stessa.

La palude è divisa nelle due zone, di diversa ampiezza, della Diaccia e della Botrona dall'argine che congiunge Casa Ximenes ai Ponti di Badia, presso l'Isola Clodia.

 

Oasi Naturalistica ''Diaccia Botrona''

 

La zona più vicina al fiume Bruna ha meglio conservato le caratteristiche di palude d'acqua dolce, mentre la parte restante si è nel tempo trasformata in una laguna salmastra, con conseguenti modificazioni nella vegetazione e nella fauna ospitata.

Geologicamente appare quindi di recente formazione per l'apporto naturale dei sedimenti e per successive bonifiche di colmata risalenti al periodo Lorenese iniziate da Pietro Leopoldo nel 1766 e definitivamente abbandonate solo nel 1952. Attualmente le litologie che interessano l'area sono i limi argillosi del Padule Aperto e di Castiglione, la Formazione a Macigno che costituisce l'Isola Clodia e un altro piccolo rilievo 500 m più a Nord-Ovest e il cordone sabbioso che costituisce il Tombolo di Castiglione.

Parte dell'Area Contigua, lato mare, rientra nel SIC 112 dove "Oltre che per il loro valore paesaggistico e per le loro funzioni protettive e ricreative, le pinete rivestono una notevole importanza in quanto ospitano alcune specie ornitiche fortemente minacciate (Coracias garrulus) o molto rare in Italia (Clamator glandarius).

 

   
   

The Natural Reserve of Diaccia Botrona, Casa Rossa Ximenes and Castiglione Pescaia | Ingrandire mappa



 
   

La Casa Rossa Ximenes

   
All'estremità occidentale della Diaccia Botrona, appena fuori dall'abitato di Castiglione della Pescaia, spicca la caratteristica Casa Rossa, fatta costruita da Leonardo Ximenes in epoca settecentesca per iniziare e portare avanti i lavori di bonifica dell'intera zona.Detta costruzione, progettata dall'insigne gesuita matematico e ingegnere Leonardo Ximenes, risale all'epoca delle bonifiche ottocentesche poste in atto in Maremma dal casato dei Lorena. Essa era stata progettata per svolgere funzioni di bonifica per colmata, da attuarsi attraverso la regimazione idraulica delle ondate di piena invernale, garantendo inoltre il controllo ed il supporto idrico nei periodi di magra, atti a garantire le attività ittiche.

Sono tuttora presenti e ne caratterizzano gli ambienti interni e quelli esterni, strutture tecnologiche come chiuse, paratie e ingranaggi vari, ancora funzionanti, seppure non utilizzati.

È proprio allo scopo di assolvere nel migliore dei modi alla sua originaria funzione di regolatore idraulico, che “Casa Ximenes” si trova ubicata a cavallo dei canali navigabili più importanti, come il Bilogio ed il Canale Unico. L'ubicazione della costruzione, unitamente alla sua consistenza, alla sua forma architettonica e alle sue colorazioni esterne di tonalità terrose tendenti al rosso, la rendono all'occhio del visitatore, imponente e suggestiva. La visibilità, percepibile in lontananza, unita alle caratteristiche sopra richiamate, hanno reso idealmente “Casa Ximenes” l'elemento identificativo con il territorio della riserva stessa, ancor prima della sua costituzione.

È stato quindi molto naturale, che la “Casa Ximenes” perse da tempo le sue funzioni, sia stata individuata come sede naturale del Centro Visite a servizio della Riserva. Questo cambio di destinazione è stato possibile per il fattivo e congiunto interesse della Soprintendenza ai Beni Ambientali ed Architettonici delle Province di Siena e Grosseto e della Provincia di Grosseto, che hanno reso possibile l'attuazione di un progetto di ristrutturazione e di recupero dell'edificio.

 

 

 


La Casa Rossa Ximenes

La Casa Rossa Ximenes


Il Leone della Casa Rossa Ximenes
Il Leone della Casa Rossa Ximenes

 

Casa Rossa Ximenes e Diaccia Botrona dal Castello Castiglione della Pescaia   Casa Rossa Ximenes, Castiglione della Pescaia   La Casa Rossa Ximenes

Il Padule della Diaccia Botrona e la Casa Rossa Ximenes

 

 

Casa Rossa Ximenes, Castiglione della Pescaia

 

  La Casa Rossa Ximenes
Per tutti coloro che preferiscono fare un’escursione breve consigliamo di visitare i punti panoramici e di osservazione (PO) che partono dalla Casa Rossa
Ximenes.
Attraversando il ponticello in metallo adiacente la Casa Rossa si incontrano due interessanti deviazioni:
- utilizzando la scala a pioli che si incontra subito a sinistra si potrà salire sul ponte ad arcate in pietra (Ponte Manetti) per godere di uno splendido panorama sull’intera palude;
- seguendo la passerella in legno (sotto la prima arcata del Ponte Manetti) si potrà raggiungere un capanno, punto di osservazione (PO Casa Rossa).[2]

Mappa con i punti di osservazione (PO)| pdf

 

  Casa dei pescatori

COME RAGGIUNGERE LA RISERVA NATURALE  DIACCIA BOTRONA:  

Arrivati a Castiglione della Pescaia, tramite la Strada n° 3 del Padule o la Strada Statale n° 322 delle Collacchie, si deve raggiungere il Ponte Giorgini che attraversa il fiume Bruna. Qui si svolta in direzione opposta al mare e si procede lungo la strada asfaltata che prosegue parallelamente al fiume. Dopo circa 2 Km si giunge all'area parcheggio della Riserva Naturale Diaccia Botrona. [4] 


La Casa Rossa Ximenes è oggi Museo multimediale e Centro Visite a servizio della Riserva Naturale Diaccia Botrona.
lI Centro Visite a servizio della riserva naturale provinciale Diaccia Botrona è stato realizzato nell'edificio di interesse storico comunemente conosciuto come Casa Ximenes. Oggi, funge da luogo di accoglienza per tutti coloro che si vogliono recare in visita nella Riserva Diaccia Botrona.

Al suo interno è possibile usufruire di un sistema multimediale per l'osservazione di flora e fauna, non solo quella presente nella riserva naturale provinciale Diacca Botrona, ma anche di quella presente nelle altre numerose riserve naturali presenti nella nostra Provincia di Grosseto.

Il Centro Visite è strutturato in modo tale da garantire l'osservazione da più punti e consente l'accesso ai percorsi naturalistici realizzati.

 


Indirizzo

Loc. Casa Rossa Ximenes - Casa Rossa, Castiglione della Pescaia (GR)

Servizi

Servizio accoglienza e informazioni, Visite guidate del Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes e della Riserva Naturale Provinciale Diaccia Botrona, Escursioni in barchino, Visite guidate escursionistiche a piedi e in bicicletta.

Orario di apertura

Dal 16/09 al 30/03: dal giovedì alla domenica dalle ore 15:00 al tramonto
Dal 01/04 al 14/06: dal giovedì alla domenica dalle ore 15:30 alle ore 19:00
Dal 15/06 al 15/09: tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle ore 16:00 alle ore 20:30

Costo biglietto ingresso Museo: € 2,50

 

Lago Prile

La riserva naturale è nata dal prosciugamento dell'antico Preglio, che prima occupava quasi interamente questa zona di pianura. Gli etruschi lo chiamarono Lago di Prile e sulle sue sponde nacquero le città di Roselle e Velutonia.(1)

Col trascorrere del tempo il paesaggio continuò a mutare le sue caratteristiche e il restringimento del collegamento con il mare, durante l’epoca romana, trasformò il lago di Prile in un bacino completamente chiuso e isolato dal mare. L’Ombrone gettava le sue acque più a sud e l’ambiente era diventato molto piacevole se, un tribuno della plebe, tal Clodio, venne denunciato per aver costruito la sua casa sull’isola chiamata Badiola al Fango.(1)
  Lago Prile
       

Lago Prile si estendeva fino a Grosseto e Roselle, da una parte, e Vetulonia dall'altra

 

L'abbazia di San Pancrazio al Fango   Il Padule dall'Isola Clodia - panoramio  
Anello Riserva Naturale della Diaccia Botrona

L'abbazia di San Pancrazio al Fango

 

 

Il Padule dall'Isola Clodia

 

 

Anello Riserva Naturale della Diaccia Botrona


Podere Santa Pia, situated in a particularly scenic valley,
which overlooks on the hills around Scansano, up to the Maremma seashore and Montcristo

 

Ripida circonvallazione attorno a Castiglione della Pescaia - panoramio   Castiglione della Pescaia   Castiglione della Pescaia - panoramio
Ripida circonvallazione attorno a Castiglione della Pescaia

 

 

Castiglione della Pescaia

 

  La Porta Urbica, Castiglione della Pescaia
Castiglione della Pescaia - Province of Grosseto - Tuscany, Italy - 19 June 2013  

The Maremma Coast, taken from the Old Town of Castiglione della Pescaia

  Castello di Castiglione della Pescaia
Castiglione della Pescaia, veduta del centro storico  

The Maremma Coast, taken from the Old Town of Castiglione della Pescaia

 

 

Castello di Castiglione della Pescaia

 


Mappa pdf | www.maremmapromotion.it


[0] Foto di Traveling in Tuscany © All rights reserved
[1] Fonte: Il patrimonio dei laghi italiani e il turismo ecosostenibile | www.livinglakesitalia.it
[2] Fonte: Museo Multimediale della Casa Rossa Ximenes - Musei di Maremma | www.museidimaremma.it
[3] Questo articolo utilizza materiale preso dall'articolo Lago Prile della Grossetopedia Wiki su FANDOM ed è rilasciato su licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo.

Questo articolo è basato parzialmente sull'articolo Riserva naturale Diaccia Botrona dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.