Albarese | Parco Naturale delle Maremma

Capalbio


Colline Metallifere


la costa Toscana

Crete Senesi

         
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Grosseto


Manciano


Montagnola Senese

         Walking in the Montagnola senese


Montalcino

Monte Amiata

         Walking on Monte Amiata


Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

Sorano

Sovana

Val d'Elsa

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          Sant'Antimo

          San Quirico d'Orcia

          Radicofani

          Walking in the Val d'Orcia


Val di Chiana

         Montepulciano

         Montefollonico


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 
Montalcino

Rocca aldobrandesca di Arcidosso (GR).JPG

Arcidosso, La Rocca Aldobrandesca
[1]

Toacana ] Galleria di immagini  
       
   
Monte Amiata | Arcidosso, La rocca Aldobrandesca

   
   

La rocca aldobrandesca di Arcidosso si trova nella parte più alta del centro storico dell'omonima località del Monte Amiata. Dai primi del 2000 viene utilizzato sempre più, in funzione civile e istituzionale.


Storia

Il castello iniziò ad essere costruito probabilmente intorno all'anno 860 poco prima del pieno Medioevo, dalla famiglia Aldobrandeschi su preesistenti costruzioni di epoca longobarda; passò successivamente nella Contea di Santa Fiora a seguito della spartizione dei beni tra i due rami della famiglia. Recenti studi archeologici hanno stabilito che, quando intorno al 1100 gli Aldobrandeschi decisero di costruire la torre maestra, la rocca possedeva di già un palazzo in pietra di due piani fatto edificare molto probabilmente dal Merchese Ugo di Toscana tra il 970 e il 995. Quello di Arcidosso è il più antico palazzo extraurbano di governo statale in Italia e uno dei più antichi d'Europa, qui risiedevano i Visconti del Monte Amiata nominati da Ugo. Gli Aldobrandeschi trasformarono e ampliarono Il Castello sopraelevando di due piani il palazzo costruendo le sue torri e le due cinte murarie merlate, anch'esse provviste di torri. Gli ultimi interventi medievali furono eseguiti dalla Repubblica di Siena dopo il 1332.

Infatti nel corso del Trecento i Senesi cercarono più volte di espugnare il luogo, cosa che avvenne nel 1331 grazie all'assedio portato avanti da Guidoriccio da Fogliano; da allora Arcidosso e il suo Castello entrarono a far parte della Repubblica di Siena. Gli eventi storici successivi si legano con la storia della Repubblica senese. Nel 1980, nel Palazzo Pubblico di Siena, è venuto alla luce un affresco che Luciano Bellosi ha attribuito a Duccio di Buoninsegna e che raffigurerebbe la conquista di Giuncarico, secondo le precisazioni di Max Seidel; tale proposta non ha mai convinto parte della critica anglosassone che riconosce nel dipinto il Castello di Arcidosso che si arrese a Guidoriccio da Fogliano nel 1331.

Nella seconda metà del Cinquecento, a seguito della definitiva caduta di Siena, il luogo venne inglobato nel Granducato di Toscana, seguendone le sorti da quel momento in poi.

 

Coordinate:  42°52′19.18″N 11°32′10.08″E 

 

 

   
   

Mappa Arcidosso, Rocca Aldobrandesca | Ingrandire mappa


 
   

Descrizione

Il Castello Aldobrandesco di Arcidosso è costituito da un imponente edificio a due corpi di fabbrica (uno dei quali più ribassato), caratterizzati, nell'insieme, da una sezione quadrangolare che poggia, a tratti, su imponenti basamenti a scarpa; le pareti esterne sono rivestite in filaretto.

Il lato settentrionale del complesso fortificato si caratterizza per la presenza di una Torre Maestra che si eleva oltre il tetto del corpo di fabbrica più alto. La sommità della torre è coronata da una serie di archetti ciechi poggianti su mensole, che costituiscono la base della merlatura soprastante. Ancora oggi è rimato un tratto della prima cinta muraria che collega il Castello con l'ex Palazzo della Cancelleria, dove, prima che venisse costruito nel 1700 c'era una Torre che collegava le mura vicine al Castello con la Porta di Castello.


Bibliografia

  • Aldo Mazzolai, Guida della Maremma. Percorsi tra arte e natura, Le Lettere Firenze, 1997;
  • Giuseppe Guerrini (a cura di), Torri e Castelli della Provincia di Grosseto (Amministrazione Provinciale di Grosseto), Nuova Immagine Editrice Siena, 1999.

 

  Arcidosso, vicolo verso Rocca Aldobrandesca   Arcidosso, Rocca Aldobrandesca, porta verso Via degli Olmi

Rocca Aldobrandesca, visto da Via Risorgimento

 

 

Vicolo verso Rocca Aldobrandesca

 

  Rocca Aldobrandesca, vicolo verso Via dei Olmi

 

Il Centro Studi David Lazzaretti

 

   

Il Centro Studi David Lazzaretti è allestito all 'interno della Rocca Aldobrandesca di Arcidosso. Il centro è dedicato al studio figura di David Lazzaretti (1834-1878), il barrocciaio divenuto ispiratore di un movimento riformatore e considerato un profeta e ribelle.
Il Centro Studi ebbe origine nel contesto delle manifestazioni organizzate nel 1978 dal Comune di Arcidosso in collaborazione con il Canzoniere Internazionale, Leoncarlo Settimelli e Laura Falavolti, per il centenario della morte di David Lazzaretti.

 

        monteamiatasantafiorapeschiera
       

Davide Lazzaretti in cima al Monte Labbro

 

Galleria fotografica Monte Amiata

Galleria fotografica Arcidosso e Monte Amiata

 

 

   
Amiata flickr01     Arcidosso, sant'andrea

Monte Amiata

 

 

Arcidosso, panorama

 

 

Chiesa di Sant'Andrea

 

Arcidosso, Porta del Castello   Arcidosso, stemmi sulla Porta del Castello   PLa Porta Talassese ad Arcidosso, Grosseto

Porta del Castello

 

 

Arcidosso, stemmi sulla Porta del Castello

 

  La Porta Talassese ad Arcidosso



Santa Pia è una podere immerso nella natura; la casa vacanze si trova sul versante occidentale del Monte Amiata e Monte Labbro, a pochi minuti da Castiglincello Bandini.
Podere Santa Pia è il punto di partenza ideale per esplorare i multiformi aspetti ambientali della Maremma e del Monte Amiata.


Itinerari e idee per visitare la Toscana | Case vacanza in Toscana | Podere Santa Pia

 

 

Colline sotto Podere Santa Pia
Podere Santa Pia
 

Colline sotto Podere Santa Pia

 

   

Arcidosso, la Rocca Aldobrandesca

 

   

#pooderesantapiaRising at the feet of Monte Amiata, in the province of Grosseto, Arcidosso is famous for the extraordinary beauty of its zone, characteristic for ancient structures and for the great fascination of its panorama and scenery. La Castagna in Festa is a much loved festival not only in Arcidosso but in all of Monte Amiata. The event centres around the chestnut, which has almost achieved a god-like status in the area.

 

Trekking in Toscana

 

Arcidosso

Arcidosso - Monte Labbro | 10 km | 2 hours | Download gpx

Nei castagneti di Arcidosso | Da Tepolini attraverso i castagneti di Arcidosso | 4.2 Km circa | 1 ora e 1/4 

 


[1] Foto di Vinattieri Matteo, licenziato in base ai termini della licenza  Creative Commons Attribution 1.0 Generic 



Questo articolo è basato sull'articolo Rocca aldobrandesca (Arcidosso) dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.