Albarese | Parco Naturale delle Maremma

Capalbio


Colline Metallifere


la costa Toscana

Crete Senesi

         
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Grosseto


Manciano


Montagnola Senese

         Walking in the Montagnola senese


Montalcino

Monte Amiata

         Walking on Monte Amiata


Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

Sorano

Sovana

Val d'Elsa

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          Sant'Antimo

          San Quirico d'Orcia

          Radicofani

          Walking in the Val d'Orcia


Val di Chiana

         Montepulciano

         Montefollonico


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 
Montalcino

Abbadia San Salvatore, Abbazia San Salvatore di Monte Amiata

Abbazia San Salvatore di Monte Amiata [1]

 

Toacana ] Galleria di immagini  
       
   

Abbazia San Salvatore di Monte Amiata


   
   

Abbadia San Salvatore è il centro di soggiorno estivo e invernale più importante e meglio attrezzato del territorio del Monte Amiata, è anche il più antico insediamento sorto in epoca medioevale.
Il bellissimo borgo, che si conserva quasi intatto con strette e pittoresche stradine, era nato per affiancare i monaci benedettini dell'Abbazia di San Salvatore nella loro dura vita di preghiera e lavoro. Il monastero, prima benedettino poi cistercense, nacque intorno al 750 per volere del re longobardo Rachis che lo destinò inizialmente al controllo della via Francigena nella vallata sottostante. Dell'Abbazia, che per un millennio irradiò il suo potere (non solo religioso) in tutta la zona orientale dell'Amiata, restano la chiesa, tratti di mura e la magnifica cripta. Il potere di questa solitaria abbazia si scontrò poi con gli Aldobrandeschi che si installarono sul versante occidentale dell'Amiata, la comunità di monaci ebbe grande importanza nella storia dei rapporti fra Papato ed Impero. Abbadia San Salvatore negli ultimi due secoli si è sviluppata grazie alle miniere di mercurio e cinabro, che nonostante le durissime condizioni di vita, i minatori hanno continuato a sfruttare fino agli anni '80. Ora, non lontana dall'abitato, la vecchia area della miniera è stata riqualificata come Museo minerario (dal 2001).

 
   
   

Mappa Abbazia San Salvatore di Monte Amiata| Ingrandire mappa


 

 
   

Galleria fotografica Monte Amiata

Galleria fotografica Monte Amiata - Abbazia San Salvatore


 

   
Monte Amiata   Amiata flickr01   La Croce del Monte Amiata
Monte Amiata Album  

Monte Amiata

 

  La Croce del Monte Amiata
Porta d'ingresso dell'Abbazia di San Salvatore   Abbazia di San Salvatore   Abbazia San Salvatore di Monte Amiata, La cripta longobarda
Porta d'ingresso dell'Abbazia di San Salvatore   Abbazia di San Salvatore  

Abbazia San Salvatore di Monte Amiata, La cripta longobarda

 

Il Palazzo del Podestà, oggi palazzo del comune.        

Il Palazzo del Podestà, oggi palazzo del comune

 

       
         

Scarica la app Abbadia San Salvatore 3.0

E’ possibile scoprire Abbadia San Salvatore e il suo territorio in un modo innovativo e coinvolgente, “navigando” tra le sue vie comodamente con il proprio smartphone o tablet; con questa app (gratuita) realizzata dall’Associazione Storica Castel di Badia (www.casteldibadia.it) in collaborazione con la Fondazione Musei senesi, disponibile nei principali store digitali e utilizzabile con i più diffusi sistemi operativi.



Traveling in Tuscany


Trekking sul Monte Amiata | Sentieri per scoprire le meraviglie del Monte Amiata

Dal Prato delle macinaie alla vetta del Monte Amiata [LUNGHEZZA: circa 7 Km. DURATA: circa 2 ore e 1/2 ]

Da Abbadia San Salvatore a Piancastagnaio [LUNGHEZZA: 13 Km circa. DURATA: 3 ore 1/2 circa ]

Abbadia di San Salvatore - Santa Fiora | 19,49 km | 4 hours | Download gpx

Vetta Monte Amiata - Abbadia San Salvatore

Abbadia San Salvatore - Vetta Monte Amiata -

 

 



[1] Photo by SunOfErat, licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.


 

 

 

Questo articolo è basato sull'articolo Abbadia San Salvatore dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.