Albarese | Parco Naturale delle Maremma

Capalbio


Colline Metallifere


la costa Toscana

Crete Senesi

         
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Grosseto


Manciano


Montagnola Senese

         Walking in the Montagnola senese


Montalcino

Monte Amiata

         Walking on Monte Amiata


Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

Ospedale Santa Maria della Scala



Sorano

Sovana

Val d'Elsa

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          Sant'Antimo

          San Quirico d'Orcia

          Radicofani

          Walking in the Val d'Orcia


Val di Chiana

         Montepulciano

         Montefollonico


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 
Montalcino

Montegiovi z11.jpg

N L         I T

Montegiovi, ridente paesino situato su una collina a nord del Monte Amiata [0]

 

Toacana ] Galleria di immagini  
       
   
Montegiovi (Castel del Piano)

   
   

« Se io avessi un sacco di fiorini
e non ven'avessi altro che de' nuovi,
e fosse mi' Arcidosso e Montegiovi
con cinquecento some di acquilini
non mi parrebbe aver tre bagattini... »


(Cecco Angiolieri, Se io avessi un sacco di fiorini)

 

Il borgo di Montegiovi è situato su una collina che costituisce una delle pendici occidentali del cono vulcanico del Monte Amiata, da cui si domina il primo tratto della val d'Orcia grossetana. Montegiovi dista circa 50 chilometri da Grosseto e meno di 6 chilometri dal capoluogo comunale.
Conosciuta come La Conca D'Oro, la valle tra Seggiano e Montegiovi è priva di costruzioni moderne, presidiata dal Castello di Potentino, un monumento nazionale. Il terreno è coltivato secondo l'antica tradizione ad oliveti, vigneti, alberi da frutta, orti e boschi di castagni - una valle, che grazie alla scarsa presenza di edilizazione si è conservata incontaminata per secoli [2].

Montegiovi è ricordato per la prima volta in un documento del 1209 in cui l'imperatore Ottone IV confermava il possesso di metà del castello al vescovo di Chiusi, mentre l'altra metà di proprietà dell'abbazia di Sant'Antimo e dell'abbazia di San Salvatore. Sviluppatosi tra l'XI e il XII secolo, nel 1217 fu sottomesso a Siena, sotto l'influenza delle famiglie Tolomei (seconda metà del XIII secolo), Bonsignori (prima metà del XIV secolo) e Salimbeni (seconda metà del XIV secolo). Nel XV secolo il borgo fu posto sotto la diretta giurisdizione di Siena. Nel 1555 fu aggregato al Granducato di Toscana, finendo poi accorpato a Castel del Piano.[3]


   
   
Montegiovi, centro storico

Montegiovi, centro storico [1]

 

 
   
Monumenti e luoghi d'interesse

Architetture religiose


   

Chiesa di San Martino, citata nelle decime del 1302-1303 e ricordata come pieve nel 1464, è stata sostanzialmente modificata tra il XVII e il XIX secolo e gli unici elementi che testimoniano l'origine medievale della chiesa sono le decorazioni della facciata (timpano, portale architravato e piccolo rosone). All'interno sono custoditi tre dipinti di grande interesse: due opere di Francesco Nasini, la Madonna del Rosario con i santi Domenico e Caterina (1643) e la Madonna in trono col Bambino, san Giovannino e una santa monaca (1692); e una santa Caterina in estasi del XVII secolo.[2]
Chiesa della Madonna degli Schiavi, ricostruita nel 1868 in stile neorinascimentale sul luogo dove sorgeva il vecchio oratorio risalente al XVI secolo. Conserva al suo interno pregevoli opere quali l'affresco della Madonna col Bambino del XV secolo, con due angeli adoranti di epoca barocca attribuiti a Francesco Nasini, ed un quattrocentesco Crocifisso affrescato di scuola senese.[2]
Cappella di Sant'Elena, antica chiesetta addossata alla cinta muraria, nei pressi della porta, costituiva la cappella gentilizia dell'antico castello oramai scomparso, ma si presenta oggi particolarmente modificata. Realizzata in muratura in pietra trachitica con campanile a vela, possiede l'interno ad aula unica con copertura a travi di legno.[2]
Architetture militari
Mura di Montegiovi: delle mura che racchiudevano il borgo di Montegiovi rimangono solo alcune tracce, tra cui la porta di Sant'Elena, da cui si accede al centro storico. Nel tratto sud-occidentale è visibile un imponente struttura che sporge, probabilmente resti dell'antico cassero inglobato ormai nelle abitazioni.[3][4]

 

 


Porta Montegiovi (GR).JPG

La Porta e la Cappella di Sant'Elena


Montegiovi, Cappella e Porta di Sant'Elena

Cappella e Porta di Sant'Elena

Galleria fotografica Monte Amiata

Galleria fotografica


   
Monte Amiata   Seggiano Panorama3   UmbBeiSeggiano

Monte Amiata Album

 

Seggiano, panorama

 

The Olivastra Seggianese D.O.P.

Castel Del Piano, Panorama   Castel del Piano   Castello del Potentino, Seggiano

Panorama of Castel del Piano

 

 

Castel del Piano

 

Castello del Potentino, Seggiano

Panorama of Castel del Piano   Piazza Garibaldi, Castel del Piano   Castel del Piano - Piazza Garibaldi

Panorama of Castel del Piano, trail from Seggiano

 

 

Piazza Garibaldi, con l'obelisco dedicato all'eroe dei due mondi

 

 

Piazza Garibaldi e il Palio di Castel del Piano

Chiesa della Madonna degli Schiavi a Montegiovi, Castel del Piano   CastelDelPianoChiesaSantaLucia2   Montegiovi, tra i più suggestivi borghi medievali situati sul Monte Amiata

Chiesa della Madonna degli Schiavi

 

 

Castel del Piano, Chiesa di Santa Lucia

 

Montegiovi, tra i più suggestivi borghi medievali situati sul Monte Amiata

Mappa Montegiovi | Ingrandire mappa
Montegiovi è facilmente raggiungibile percorrendo la strada provinciale 64 del Cipressino, importante via di comunicazione che collega il Monte Amiata con la superstrada E78 Grosseto-Fano presso la località di Paganico.

 

Vini

Situato alle pendici della vetta più alta della Toscana, il Monte Amiata, un vulcano spento, questa valle riparata utilizzata fin dall'epoca etrusca per la produzione del vino. I viticoltori locali a volte chiamano questa valle la Conca d’Oro.


Az. Agr. La Stesa
. Sabrina & Stefano Vignaioli Naturali sul Monte Amiata Montegiovi (GR)
La Stesa
www.poderiborselli.com
Vini: YNTRO, Toscana Sangiovese IGT, 2017

Il micoclima unico di questa valle, chiamata la Conca d’Oro, ha favorito la nascita di vigne e oliveti naturalmente resistenti alle avversità e altamente vocate per produzioni di qualità con profumi e sapori unici al mondo.

Poderi Borselli
Montegiovi Località Poderina, 58033 Castel del piano GR, Italië
www.poderiborselli.com

Castello di Potentino
Potentino Società Agricola SRL Castello di Potentino Seggiano
www.potentino.com
Vini: Almandino, Sacromontino IGT TOSCANA, Lyncurio ( la pietra di lince, una pietra curativa mitologica, il colore dell'ambra pallida fortemente associata al dio del vino, Bacco), Balaxus, Sacromonte, Jaspidem I.G.T. Toscana Rosato, e Piropo I.G.T. TOSCANA Pinot Nero.

Montecucco D.O.C., one of the most promising designations in Italy



Brunello di Montalcino vineyards     Strada del vino Montecucco

Some of the most particular estates of the Brunello di Montalcino territory

 

 

Calice di stelle

 

Strada del vino Montecucco

 

La Cultivar Olivastra Seggiano

La Cultivar Olivastra Seggiano è una specie botanica autoctona diffusa nel territorio prospiciente il Monte Amiata, sul versante nord-ovest. La zona di produzione delle olive destinate all’ottenimento di questo olio extra vergine si estende nei comuni di: Arcidosso, Castel del Piano, Seggiano, Cinigiano, Santa Fiora, Roccalbegna, Semproniano e parte del Comune di Castell’Azzara.
L’Olio Extravergine di Oliva Seggiano DOP è ottenuto da olive cultivar Olivastra Seggianese che devono essere presenti in una percentuale minima dell’85%. 


Consorzio olio extravergine di oliva Seggiano DOP | www.consorzioolioseggiano.it


La Cultivar Olivastra Seggiano

La Cultivar Olivastra Seggiano

 

 

Holiday accomodation in Tuscany

Trekking sul Monte Amiata | Sentieri per scoprire le meraviglie del Monte Amiata


Nel cuore della campagna Maremmana, casa vacanze Podere Santa Pia consiglia interessanti itinerari della durata di un giorno alla scoperta della Maremma Toscana e il Monte Amiata.


Persorso trekking da Seggiano a Castel del Piano

Persorso trekking da Castel del Piano a Seggiano

From Seggiano to Potentino Castle

Da Seggiano al castello di Potentino [LUNGHEZZA: circa 13 Km. DURATA: 3 ore e 1/2 circa ]

Dal Vivo d'Orcia all'Eremo e all'Ermicciolo fino alle sorgenti del Vivo [LUNGHEZZA: 10 Km circa. DURATA: 3 ore circa] 

 

 

Holiday accomodation in Tuscany




Itinerari e idee per visitare la Toscana | Case vacanza in Toscana | Podere Santa Pia


Colline sotto Podere Santa Pia
Roses in Brunello di Montalcino vineyards, Montalcino
Podere Santa Pia
 

Colline sotto Podere Santa Pia

 

 

Roses in Brunello di Montalcino vineyards, Montalcino

 

         
         

#poderesantapia Montegiovi, and light powder snow on the shoulders of Monte Amiata.

 

Traveling in Tuscany | Geotermia in Italia 

Campeggio Amiata, le foto dell’Assemblea davanti al cantiere di Bagnore 4 | www.recommon.org

Grosseto: Amiata e Geotermia - Comunicato Nazionale | http://newsdeicomitati.blogspot.it

Da quando è iniziato lo sfruttamento dei vapori geotermici, il grande serbatoio di acqua potabile del Fiora si è ridotto, peggiorando notevolmente la qualità delle acque e dimezzando l'altezza della falda che alimenta la galleria di approvvigionamento del Fiora. Per rendere l'idea lo stesso professore ha esemplificato affermando che, fino ad oggi, la Geotermia in Amiata ha consumato tanta acqua potabile sufficiente a dissetare la popolazione mondiale per 100 giorni.

SOS geotermia | Movimento per la salvaguardia del Monte Amiata dai danni provocati dalla Geotermia | sosgeotermia.noblogs

Geotermia: Innocenti replica a Montemaggi (Enel) | www.ilcittadinoonline.it

The Seismic Activity of Mount Amiata | Does Geothermal Exploitation Trigger Earthquakes in Tuscany?

Cicloturismo in Maremma | SOS GEOTERMIA sul monte Amiata

 

[0] Foto di Zyance, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported 
[1] Photo by LigaDue, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported
[2] Contro lo scempio del paesaggio nella valle tra Seggiano e Montegiovi |www.teatronaturale.it
[3] Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 342.
[4] Bruno Santi, Guida storico-artistica alla Maremma. Itinerari culturali nella provincia di Grosseto, Nuova Immagine, Siena, 1995, p. 193.
[5] Giuseppe Guerrini, Torri e castelli della provincia di Grosseto, Nuova Immagine, Siena, 1999.
[6] Quando i Veneti emigravano per bonificare - Il Sestante News - Giornale online | www.ilsestantenews.it

 

Bibliografia


Arturo Santioli, Montegiovi. Storia, marchesato, statuti, Siena, Cantagalli, 1969.

Bruno Santi, Guida storico-artistica alla Maremma. Itinerari culturali nella provincia di Grosseto, Siena, Nuova Immagine, 1995.

Aldo Mazzolai, Guida della Maremma. Percorsi tra arte e natura, Firenze, Le Lettere, 1997, p. 95.

Giuseppe Guerrini, Torri e castelli della provincia di Grosseto, Siena, Nuova Immagine, 1999.

Valentino Baldacci, I luoghi della Fede. Itinerari nella Toscana del Giubileo, Firenze, 2000.

Emanuele Repetti, «Montegiovi», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, 1833-1846.