Alberese | Parco Naturale delle Maremma

Arezzo


Capalbio


Colline Metallifere

la costa Toscana

        Walking along the Tuscan coast

Crete Senesi

        Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

        Walking in the crete senesi

Grosseto


Manciano


Montagnola Senese

         Walking in the Montagnola senese


Montalcino

Monte Amiata

         Walking on Monte Amiata

Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

Ospedale Santa Maria della Scala

Sorano

Sovana

Val d'Elsa

          certaldo

          San Gimignano

          Colle di Val d'Elsa

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          ; Sant'Antimo

          San Quirico d'Orcia

          Radicofani

          Walking in the Val d'Orcia


Val di Chiana

         Montepulciano

         Montefollonico


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 
Montalcino

Certaldo Alto-palazzo pretorio-esterno3.jpg

N L

Palazzo Pretorio, Certaldo Alto, particolare in cui è visibile l'originale struttura del Mastio del castello dei Conti Alberti (1)

 

Toacana ] Galleria di immagini  
     
   
Certaldo, Palazzo Pretorio, Mastio del castello dei Conti Alberti
   
   

Le due zone della città, Certaldo Alto e Certaldo Basso, sono collegate da una funicolare a cui si accede da Piazza Boccaccio, la piazza principale della parte bassa.
A piedi, la salita lungo la vecchia strada Costa Alberti ti condurrà sotto la Porta Alberti all'inizio della via prinicipale, via Boccacccio, da dove potrai passeggiare fino al Palazzo Pretorio. Sulla facciata e nel cortile del Palazzo vediamo le numerose stemmi dei podestà e vicari che hanno controllato Certaldo durante i secoli. 

 

   
   

Mappa Certaldo, via Boccacccio | Ingrandire mappa

 

 
   

Certaldo faceva parte delle numerose fortificazioni che gli Alberti disseminarono in tutta la Valdelsa per contenere l'espansionismo della Repubblica fiorentina, assieme a San Miniato, Fucecchio, Montegrossoli, Semifonte, Castel Timignano, Pogna, Lucardo e Vico d'Elsa. Tutti questi castelli e fortificazioni formavano una sorta di cintura militarizzata che circondava la città di Firenze, in modo da contrastarla ed impedire ogni sua espansione. Con la frammentazione della famiglia degli Alberti, avvenuta con i figli di Alberto IV degli Alberti, Maghinardo, suo secondogenito, divenne il capostipite del ramo dei Conti di Certaldo. Il castello di Certaldo divenne così sede e residenza del ramo di Certaldo dei Conti Alberti da cui controllava le altre fortificazioni vicine ed il contado.(2)


Certaldo Alto, Via Boccaccio

Certaldo Alto, Via Boccaccio (2)

La Casa di Giovanni Boccaccio si trova sul Via Giovanni Boccaccio, 16, poco oltre il Museo del Chiodo. Parzialmente riscostruita nel XX secolo, ospita un museo dedicato all'illustre poeta autore del Decamerone.

 

 

Galleria immagini Certaldo e Val d'Elsa



   
Certaldo, de middeleeuwse bovenstad
  Certaldo Alta, Porta Alberti   Certaldo, vicolo

Certaldo Alto

 

 

Certaldo Alta, Porta Alberti

 

  Certaldo, vicolo
Colle Val d'Elsa, panorama del centro storico   Chiesa di Santa Maria in Canonica (Colle Val d'Elsa)   Certaldo, Pieve di San Lazzaro
Pieve di San Lazzaro

Colle di Val d'Elsa, panorama del centro storico

 

Chiesa di Santa Maria in Canonica
(Colle Val d'Elsa)

 

   
        Palazzo vicariale di Certaldo, cortile, stemma Alberti
       

Palazzo vicariale di Certaldo, cortile, stemma Alberti

 



   

Comune Certaldo | www.comune.certaldo.fi.it


 

 



Traveling in Tuscany| Holiday homes in southern Tuscany | Podere Santa Pia

 

Bee hive in the garden
     

 

 

 
         
Veduta della Maremma Toscana

Podere Santa Pia, situato in una valle particolarmente panoramica


[1] Foto di By Davide Papalini, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported
[2] Foto di Evelyscher, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International.
[3] Source: Wikipedia article Certaldo  published under the GNU Free Documentation License.
Wikimedia Commons has media related to Ecce homo and to Laurentian Library.